Gangster No.1 – P.McGuigan, 2000

Older_Gangster_No1.jpg

Storia dell’ascesa di un violento, innominato psicopatico (Paul Bettany, da giovane; Malcolm McDowell, da adulto) ai vertici della criminalità organizzata londinese. Dapprima accolto sotto l’ala del potente Freddie Mays (David Thewlis), il giovane saprà imporsi mediante una spirale crescente di massacri e violenze.

Commento (attenzione: spoiler)

Il riferimento più ovvio è Scarface (1983), ma questo crime drama attinge a piene mani da altre illustri opere del genere. Per le scene di efferata violenza, spesso condita da punte gratuite di sadismo, ricorda Tarantino ed Arancia meccanica (1971). Il finale è praticamente una fotocopia di C’era una volta in America (1984).

Con poca originalità, poco sforzo e molta brutalità, Gangster No.1 racconta l’universo della mafia londinese e si discosta con coraggio dai canoni del moderno cinema british. Regia senza sussulti, sgradevolmente fissa, eccedente in primi piani. Pregevole la colonna sonora curata da John Dankworth.

★★☆☆☆

gangster-no-1-DI.jpg